LA DOLLARIZZAZIONE DELLA LIRA: una delle cause più gravi della nostra crisi


Prof. di economia e sociologia Giovanni Carlini Le regole della nostra vita quotidiana e il contesto economico che ne deriva sono cambiate dal 2001 ad oggi, da cui anche le crisi e i connessi scenari, che non sappiamo ancora risolvere perché non studiati a sufficienza, ci proiettano verso un futuro incerto e inquieto di cui […]

Lascia un commento

L’inversione


Spesso non riusciamo a comprendere i problemi se non invertendone i fattori di Giovanni Carlini E’ noto quanto la pensi diversamente dall’abituale, il che è anche fonte di solitudine e lotta per me. In generale non riesco a capire lo scontro frontale su un problema, anziché invertire i fattori per ottenere lo stesso risultato. Nel […]

Lascia un commento

I discoli d’Europa erano e restano i russi


Di Giovanni Carlini La lettura della storia russa, dalla dinastia dei Romanov all’ultimo Zar che occupa il Cremlino in questi giorni, ha una costante: il complesso d’inferiorità. La Russia come l’ex Unione Sovietica, ha sempre scontato un problema di fondo negli ultimi 150 anni: le dimensioni geografiche, potenzialità e ambizioni, non hanno avuto un corrispettivo […]

Lascia un commento

Cosa c’insegna la vicenda della Russia contro l’Ucraina


di Giovanni Carlini Come noto a tutti in questi giorni, la Russia sta reagendo a quanto è già accaduto in Ucraina. Non c’è novità per chi non ha creduto che la globalizzazione avesse cambiato le regole delle relazioni internazionali. Oggi Russia, prima Unione Sovietica, come all’epoca degli Zar, il popolo russo ha sempre reagito nello […]

Lascia un commento

«Vedo che quando si cerca lavoro lo si fa in maniera maldestra»


Originally posted on D I S . A M B . I G U A N D O:
Con questa frase Milena Gabanelli, il 5 febbraio scorso, ha coinvolto gli studenti e le studentesse di Scienze della comunicazione a Bologna in un dialogo vivo e partecipato su ciò che conviene e non conviene fare quando si cerca…

Lascia un commento

Il regalo di Bankitalia


Originally posted on Keynes blog:
di Massimo D’Antoni da re:vision La rivalutazione delle quote di Bankitalia non è un’operazione priva di costi per la finanza pubblica. Essa comporta la distribuzione di elevati dividendi e quindi la rinuncia ad entrate rilevanti nei prossimi anni. E anche riguardo all’obiettivo di rafforzare per questa via il sistema bancario…

Lascia un commento

Se l’Italia facesse come Roosevelt…


Originally posted on Keynes blog:
di Pier Giorgio Gawronski e Giorgio La Malfa, dal Sole 24 Ore, 11 gennaio 2014 Nel 2013 il mondo ha raggiunto nuovi vertici di benessere: +8% la produzione industriale, +11% il commercio mondiale rispetto al 2008. Le performance, tuttavia, sono molto diverse a seconda delle politiche economiche seguite. Dove, nel…

Lascia un commento

Qual’è la proporzione, in azienda, tra persone impiegate in produzione e quelle in amministrazione-vendita-direzione?


Un argomento sul quale tutte le imprese e professionisti hanno sempre a che dire senza punti d’appoggio. By Giovanni Carlini Un imprenditore “sbotta”: ho 130 dipendenti, 27 dei quali negli uffici, sarà corretto? Una domanda di questo tipo introduce a preordinati ordini di grandezza che in realtà non esistono. Detto in termini più chiari, dopo […]

Lascia un commento

Londra è satura


Originally posted on diasporaitaliana:
Non voglio fare l’allarmista o il tragico, ma la situazione è davvero peggio di quello che ci si aspettava. È vero che era prevista una grande ondata di italiani, ma a mio parere adesso si è andati ben oltre le aspettative. Ovunque si vedono e sentono italiani. Non i soliti turisti,…

Lascia un commento

“Finiranno per riscoprire Keynes” – Federico Caffè


Originally posted on Keynes blog:
di Federico Caffè pubblicato sul manifesto il 4 dicembre 1981. Da: Federico Caffè, “Scritti quotidiani”, manifestolibri, 2007 «Di continuo egli affermava che il rischio nell’adottare la scelta apparentemente più audace era molto inferiore al rischio dell’inazione. E considerava che persone oltremodo caute, poste in posizioni di responsabilità, costituissero pericolose passività…

Lascia un commento

L’ingiustizia fiscale e la recessione


Originally posted on Keynes blog:
di Guglielmo Forges Davanzati da MicroMega online Fin dal Rapporto Growing unequal del 2008, l’OCSE ha documentato la crescente diseguaglianza distributiva nella gran parte dei Paesi industrializzati. Dal 2008 a oggi, e con particolare riferimento all’Italia, la diseguaglianza distributiva è costantemente aumentata. A fronte della molteplicità delle cause del fenomeno, non appare irrilevante considerare il profilo…

Lascia un commento

5 luoghi dove la nostra civiltà sopravvivrà all’estinzione


Originally posted on Pianetablunews:
Capsule del tempo, megaliti moderni e orologi millenari: ecco i posti da cui ripartiremo in caso di collasso della civiltà. Quando crollò l’Impero romano, ci vollero mille anni prima che la civiltà occidentale tornasse ai livelli di crescita, civiltà e prosperità precedenti alle invasioni barbariche. Mentre le città venivano messe a…

Lascia un commento

5 luoghi dove la nostra civiltà sopravvivrà all’estinzione


Originally posted on Pianetablunews:
Capsule del tempo, megaliti moderni e orologi millenari: ecco i posti da cui ripartiremo in caso di collasso della civiltà. Quando crollò l’Impero romano, ci vollero mille anni prima che la civiltà occidentale tornasse ai livelli di crescita, civiltà e prosperità precedenti alle invasioni barbariche. Mentre le città venivano messe a…

Lascia un commento

IL ”POTERE FORTE” CHE CONTROLLA GOVERNI E MERCATI


DI MAURO BOTTARELLI ilsussidiario.net Ieri la Federal Reserve statunitense ha compiuto cento anni, un anniversario da celebrare, ma avendo già scritto la scorsa settimana cosa penso di quella pantomima patetica che è il “taper” cui si è dato avvio, ho pensato di dare un taglio un po’ diverso alla mia celebrazione della Fed. Nel fine […]

1 commento

L’IMPOSSIBILE E STERILE RIVOLUZIONE CONTRO LA CASTA


DI MARCO DELLA LUNA marcodellaluna.info I correnti moti di ribellione dal basso, che si aggiungono agli attacchi sul piano politico e della legittimità costituzionale portati dai partiti di opposizione, pongono la questione se un’eventuale rivoluzione violenta diretta ad abbattere il sistema di potere italiano sarebbe legittima oppure illegittima. La recente sentenza della Consulta che ha […]

Lascia un commento

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 99 follower