La ricetta di Jeremy Rifkin per uscire dalla crisi basata su un modello economico sostenibilile


Giovedì 17 Novembre 2011 10:26.

A Milano l’incontro per illustrare un nuovo modello economico basato sull’interconnessione energetica e sulla sostenibilità.


A Milano “può nascere la Biosphere Valley”, la valle della biosfera. Parola di Jeremy Rifkin, guru della green economy e teorico della terza rivoluzione industriale, protagonista il 15 novembre scorso di un incontro a Palazzo Marino per discutere di cambiamenti climatici e politiche eco-sostenibili, di risparmio energetico e trasporti pubblici “puliti”, della transizione da un’economia del carbonio alle energie rinnovabili.

L’economista e saggista statunitense, presidente della Foundation on Economic Trends (FOET) di Washington, indica come rimedio alla crisi economica una crescita “sostenibile e responsabile”, capace di creare nuovi posti di lavoro preservando l’ambiente e fondata su cinque pilastri: le energie rinnovabili; l’autonomia energetica per gli edifici; lo sviluppo della capacità di conservazione dell’idrogeno; l’adattamento di Internet e delle tecnologie di comunicazione; lo sviluppo delle connessioni per i trasporti elettrici.

Verso un nuovo modello economico

Nell’ultimo libro di Rifkin, intitolato “La terza rivoluzione industriale”, presentato alla Mondadori di Piazza Duomo, viene descritto un nuovo modello economico fondato su nuovi rapporti economici, politici e ambientali e sull’abbandono della dipendenza energetica dal petrolio. Al centro del nuovo modello c’è l’idea della Terra come insieme di risorse da condividere attraverso rapporti umani ed economici basati sulla connessione e l’interdipendenza energetica e sull’interesse collaborativo.

Milano può essere protagonista

Nel quadro di questa new economy Milano potrà svolgere un ruolo importante. “Avete i cervelli, il parco agricolo, l’area urbana, il lavoro. Li potete unire in vista di Expo, un appuntamento che vi mette al centro del dibattito globale”, ha detto Rifkin, che ha esortato il capoluogo lombardo a diventare “la Silicon Valley del XXI secolo in chiave sostenibile. E non abbandonate il sogno europeo: l’ austerità economica non si può fare a spese della solidarietà sociale”. Ma c’è tempo per tutto questo? “Non lo so, il rischio di una grande estinzione c’è”, avverte l’economista.

Stati generali della sostenibilità entro dicembre

“Serve un patto per l’Expo, un manifesto ambrosiano della biodiversità”, ha dichiarato l’assessore comunale alla Cultura, Stefano Boeri. Il Comune di Milano, nei suoi sforzi per diventare una città eco-sostenibile, intende avvalersi dell’apporto dei cittadini: entro dicembre si svolgeranno gli Stati generali della sostenibilità per raccogliere progetti, idee e fare il punto sui risultati raggiunti.

Fonte: La ricetta di Jeremy Rifkin per uscire dalla crisi – CASAetCLIMA | Efficienza energetica | Greenbuilding | Architettura sostenibile.

Annunci

, , , , , ,

  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

sinistraumbra.wordpress.com/

il sito di Rifondazione comunista dell'Umbria

RAVENNA POSSIBILE

Blog dei comitati Possibile della città di Ravenna

Il simplicissimus

Chi ha un perché per vivere, può sopportare tutti i come.

Hic Rhodus

Rivista di argomenti e logica civile

Il Resto del Caffè

Antiquotidiano di informazione e cultura

Hebertismo.it

Il portale italiano sul Metodo Naturale di educazione fisica, virile e morale di Georges Hébert

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: