La Quiete prima della Tempesta


“Esistono due modi per poter andare a dormire tranquilli… Essere ignoranti o essere pronti”


Ieri ho pranzato con una delle più brillanti menti finanziarie che io abbia mai incontrato. I clienti del ristorante erano tutti residenti benestanti della ricca comunità di Denver. In effetti, l’intera zona è come una bolla, schermata finora da ogni effetto negativo della crisi economica. La maggior parte di questa gente ha vissuto gli ultimi anni completamente ignara dalla crisi finanziaria globale.Il mio amico, d’accordo con me, mi ha detto: “La maggior parte della gente seduta in questo ristorante non ha sentito niente. La loro guardia è bassa, e non hanno idea di cosa è in arrivo. Ciò mi rende nervoso.”Esattamente. C’è un grosso segmento di popolazione negli Stati Uniti che non è stato direttamente colpito dal meltdown. Queste persone hanno ancora il loro lavoro, non sono state licenziate, non sono state maltrattate del governo, non hanno subito furti (dal settore privato).La loro esperienza dell’economia povera è di “seconda mano”.. viene da quello che leggono sui giornali o vedono alla TV. Ma più che altro vivono in una bolla. Non posso che descrivere questa condizione come la quiete prima della tempesta.. e la gente è totalmente cieca alle nuvole che le si stanno addensando intorno.Essere miopi di fronte all’evidenza fa parte della condizione umana. E stamattina, un amico da Londra mi ha inviato una email parlandomi di un interessante esperimento a riguardo. Proviamo a farlo..
Ti è richiesto di guardare un video che riprende un gruppo di giocatori che si sta passando la palla da basket. Metà dei giocatori nel video sono vestiti in nero, metà in bianco.Ignora la metà vestita in nero. Concentrati esclusivamente sui giocatori vestiti di bianco e tieni il conto di quante volte questi ultimi si passano la palla.Clicca sulla foto per andare al video:vdcydx La Quiete prima della Tempesta   Ho bisogno di te per il più grande esperimento del weekend

Ecco. Non so se te ne sei accorto, ma ad un certo punto qualcuno travestito da gorilla passa in mezzo ai giocatori.La cosa interessante è che circa la metà di chi partecipa a questo esperimento non nota il gorilla. Si è così concentrati nel contare i passaggi della squadra bianca e disattenti su tutto il resto che alla nostra mente sfugge qualcosa di molto evidente.Non solo, quando si sente dire del gorilla dopo aver fatto l’esperimento, molti si rifiutano di crederci. Ciò dimostra senza alcun dubbio come (a) la gente possa essere cieca di fronte all’evidenza.. e (b) molti possano essere ciechi pure alla loro stessa cecità.Ci sono molti avvenimenti in corso. Molte persone vivono nelle loro bolle, isolate dalla realtà e totalmente incapaci di cogliere segnali evidenti.La verità è che l’insolvenza di intere nazioni in Occidente è un fatto inequivocabile.
E non si tratta solo della Grecia o l’Italia o l’Irlanda. Gli Stati Uniti stessi sono insolventi! Per convincersene basta guardare le cifre su questo sito: U.S. National Debt Clock.Secondo il bilancio finanziario per il 2010 del Governo USA stesso, il costo di tre sacrosanti programmi – Difesa, Social Security, e Medicare – hanno ecceduto il totale delle entrate fiscali di quell’anno di 10 miliardi di dollari.In altre parole, il governo americano aveva un buco di 10 miliardi ancora prima di aver pagato la bolletta della luce della Casa Bianca. O aver assunto un agente TSA, molestatore di bambini. O aver fornito fondi di bailout per Solyndra. O aver pagato un centesimo di interesse sul debito federale.Per ormai moltissimi anni, il governo è stato nella condizione di dover chiedere in prestito denaro già solo per poter pagare gli interessi su quello già precedentemente preso in prestito.Questo è il punto di non ritorno. Esaminando la lunga ed eccezionale lista di paesi che si sono ritrovati in questa condizione finanziaria negli ultimi 800 anni, non esiste un singolo esempio di una nazione che abbia scampato il default e/o l’iperinflazione. Questa volta non è diverso. (se non ci credete guardate questa lista postata oggi su RC da Giuseppe Mela).Ora.. quando arriva il crollo, avviene rapidamente. Ricordate il collasso di Lehman nel 2008? I mercati stavano arrancando con bassa volatilità nei mesi subito precedenti. I segnali di allarme erano lì, ma praticamente tutti furono ciechi al gorilla che si batte il petto. Poi all’improvviso, poof. Migliaia di miliardi di dollari di ricchezza spazzati via.

La stessa cosa accade quando collassa una nazione. Tutto è bello finché non lo è più. Guardate quanto rapidamente la situazione si è deteriorata in Grecia. O in Argentina. Dobbiamo sforzare noi stessi a svegliarsi.. a smetterla di essere miopi al gigante gorilla che si batte il petto davanti a noi. E’ facile credere che non succederà niente di brutto. Che stavolta è diverso. Che questo paese è diverso. Che il sistema non può collassare.Parole pericolose. Forse le cose vanno bene ora, ma data la rapidità con cui la situazione può peggiorare, le persone ragionevoli e prudenti hanno una piccola finestra di opportunità per agire. Il gorilla si sta battendo il petto, proprio ora. Quanto manca al prossimo evento stile Lehman? Puoi permetterti di aspettare che avvenga?

Annunci

,

  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

sinistraumbra.wordpress.com/

il sito di Rifondazione comunista dell'Umbria

RAVENNA POSSIBILE

Blog dei comitati Possibile della città di Ravenna

Il simplicissimus

Chi ha un perché per vivere, può sopportare tutti i come.

Hic Rhodus

Rivista di argomenti e logica civile

Il Resto del Caffè

Antiquotidiano di informazione e cultura

Hebertismo.it

Il portale italiano sul Metodo Naturale di educazione fisica, virile e morale di Georges Hébert

News-Info. Alternativa

Un'informazione alternativa alla "propaganda" mainstream.

Barbara Olivieri

"Non guardare indietro, non stai andando da quella parte."

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: