Petrolio in Italia: crollo dei consumi, ma la bolletta resta alle stelle. Il caso degli Emirati Lucani


Consumi Petroliferi: tornati a livelli dei primi anni 70, e dell’ordine del 30-35% minori rispetto a fine anni.
Pochi sanpetrolio Petrolio in Italia: crollo dei consumi, ma la bolletta resta alle stelle. Il caso degli Emirati Lucani.no che l’Italia ha ridotto i consumi di Petrolio in modo formidabile. Il nostro paese ha cosumato 1,9-2,0 milioni di barili al giorno di prodotti petroliferi a partire dagli anni 70 fino alla fine degli anni 90. Poi una leggera flessione nel nuovo millennio, con un vero e proprio tracollo dal 2008 in poi.
Nel 2012 i consumi petroliferi italiani dovrebbero essere dell’ordine di 1,25 milioni di barili al giorno (appena l’1,5% mondiale).

Perche’ sono crollati i consumi petroliferi in Italia?
Elenchiamo di seguito le ragioni del crollo dei consumi, in ordine di importanza, con in testa le ragioni con maggiore impatto:
– Crollo dell’utilizzo dell’Olio Combustibile nelle Centrali Termoelettriche (sostituite da Centrali Turbogas e Produzione da fonti rinnovabili)
– Crollo dell’utilizzo di prodotti petroliferi nei settori civili a vantaggio del gas (a partire dal riscaldamento delle abitazioni)
– Contrazione dell’utilizzo industriale di prodotti petroliferi, a seguito della “crisi industriale” che ha colpito fortemente l’industria pesante italiana
– Contrazione dell’utilizzo di prodotti petroliferi (benzina, gasolio, gpl) nei trasporti, a causa dell’incremento forsennato dei prezzi (e delle tasse) ed a causa del miglioramento tecnologico (auto sempre piu’ efficienti)

E’ prevedibile un ulteriore calo nei consumi petroliferi in Italia?
Certamente. Si tenga pero’ conto che ormai l’utilizzo Termoelettrico e quello per il Riscaldamento rappresentano una frazione del tutto marginale (poco piu’ del 5% dei consumi totali) e la conversione da petrolio a gas nei settori industriale e civile e’ quasi completata. Pertanto le future riduzioni dovranno necessariamente legarsi al settore dei trasporti (che ormai incide per ben oltre il 55% sui consumi petroliferi complessivi).
In questo campo, i miglioramenti tecnologici non sono rapidi, considerando anche il fatto che il ciclo di vita del parco circolante Italiano supera abbondantemente i 10 anni.

Quanto Petrolio si “produce in Italia?
In Italia si producono circa 130-140.000 barili di petrolio al giorno, che coprono attualmente circa il 10% dei consumi.

Bolletta Petrolifera salata
Nonostante il crollo delle importazioni, la progressiva crescita del prezzo del petrolio (e di recente il calo dell’euro sul dollaro) hanno spinto la bolletta energetica petrolifera ad oltre 35 miliardi nel 2011.

Emirati Lucani
Oltre 90.000 barili di petrolio al giorno sono prodotti in Basilicata, dove vi sono investimenti che fanno prevedere una crescita di ulteriori 40.000 barili di produzione nei prossimi anni.
In pratica la Basilicata produce Petrolio per un valore di circa 3 miliardi di Euro all’anno, e si appresta in tempi celeri a salire a 4. Ovviamente il valore aggiunto relativo a tale produzione rappresenta una percentuale assai rilevante rispetto al valore prodotto, visto che il prezzo dei prodotti petroliferi e’ alle stelle.
Non male, per una regione che ha un PIL regionale pari a circa 10 miliardi all’anno.
Ovviamente restano localmente risorse che sono “briciole” rispetto al valore generato, e quelle poche risorse compensative pare siano pure spese non nel migliore dei modi in sede locale.

Fonte: Petrolio in Italia: crollo dei consumi, ma la bolletta resta alle stelle. Il caso degli Emirati Lucani. – Rischio Calcolato | Rischio Calcolato.

, ,

  1. Lascia un commento

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

sinistraunita

sinistraunita

RAVENNA POSSIBILE

Blog dei comitati Possibile della città di Ravenna

Il simplicissimus

Chi ha un perché per vivere, può sopportare tutti i come.

Hic Rhodus

Hic Salta!

Il Resto del Caffè

Antiquotidiano di informazione e cultura

Hebertismo.it

Il portale italiano sul Metodo Naturale di educazione fisica, virile e morale di Georges Hébert

News-Info. Alternativa

Un'informazione alternativa alla "propaganda" mainstream.

Barbara Olivieri

Non solo un architetto

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: