IL PIL… LA CREAZIONE…


economyidea

soldi

Si sente ormai da anni parlare di riforme, riduzione della pressione fiscale, semplificazione, riforma del mercato del lavoro, efficientamento della Pubblica Amministrazione… Tutte promesse ovviamente disattese, a causa delle numerosi Lobby che popolano il nostro Paese le quali per fare i propri interessi, finiscono per realizzare clamorosi autogoal che determinano l’immobilismo di un Paese che ormai è sfiduciato, indietro con le infrastrutture, in recessione e di conseguenza privo di risorse per poter cambiare la situazione. E così siamo costretti ad ascoltare proclami, sorbirci ipotetici scenari apocalittici con il risultato che tutti litigano con tutti e l’unico risultato ovvio di questa guerra tra perdenti è che il nostro Paese continua a perdere terreno nei confronti degli altri componenti del G8 e delle economie emergenti che avanzano prepotentemente.

Uno strumento mai utilizzato per uscire da questo tunnel, però, è la creazione di PIL, vale a dire misure che permettano a nuova economia…

View original post 735 altre parole

Annunci
  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

sinistraumbra.wordpress.com/

il sito di Rifondazione comunista dell'Umbria

RAVENNA POSSIBILE

Blog dei comitati Possibile della città di Ravenna

Il simplicissimus

Chi ha un perché per vivere, può sopportare tutti i come.

Hic Rhodus

Rivista di argomenti e logica civile

Il Resto del Caffè

Antiquotidiano di informazione e cultura

Hebertismo.it

Il portale italiano sul Metodo Naturale di educazione fisica, virile e morale di Georges Hébert

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: