Roberto Fiorini

Roberto Fiorini nasce a Bologna e vive a Ravenna. Matura la sua esperienza nel settore dello studio e della pianificazione ergonomica degli spazi di lavoro in ufficio, attraverso una trentennale collaborazione con le più importanti multinazionali del settore. Dove sviluppa e coordina a livello dirigenziale, diversi uffici e dipartimenti, startup aziendali,  divisionali e  numerosi  progetti  innovativi in Italia e all’estero. Studi di Architettura, Laurea in Scienze Aziendali, Master in Business Administration, Accademico Tiberino,  appassionato di storia,  archeologia,  antropologia, ergonomia ed ambiente, nel 2003 pubblica il  saggio  L’Orizzonte dei Re,  Spazio, Tempo e Rito nella Grande Piramide, in cui affronta il tema dello spazio rituale-esistenziale nelle architetture templari delle prime dinastie egiziane. Nel suo primo saggio di Business,  pubblicato nel 2011 dal titolo: ‘Esistenza, Spazio e Ufficio, Guida alla progettazione esistenziale degli spazi di lavoro. Ovvero: come, generando benessere, si possa recuperare efficienza', tratta dell’ambiente di lavoro d'ufficio, analizzando le molteplici perturbative che ne affliggono il compito lavorativo, attraverso un percorso di rilettura del suo spazio esistenziale.  Il fine era la definizione  di regole e concetti  per acquisire e diffondere, nell'era della Knowledge Society,  una coscienza di “efficienza sostenibile"  legata a principi etici,  spaziali e di benessere ambientale. Nel suo secondo saggio, dal titolo: ‘Kaizen Office, Sistemi per l'autodifesa dagli sprechi nella produzione del valore. Ovvero:  Attualizzazione dei principi del Gemba Kaizen nel lavoro d'ufficio della post modernità’  pubblicato nel 2012,  entra direttamente  nella  produzione del valore attraverso l’applicazione di metodologie derivate dal Gemba Kaizen. Dove presenta un modello tattico immediatamente applicabile, con regole quasi filosofiche,  di basso costo ma di alto valore etico e applicativo,  costruite sul rispetto umano e sulla sostenibilità dell'impresa. L'intento era  quello di guidare la trasformazione di ogni postazione di lavoro, in un vero e proprio laboratorio Kaizen,  costruito per combattere gli sprechi, migliorare l'ergonomia e ottimizzare il proprio tempo lavorativo e personale.  Nel 2014 pubblica: La dimensione nascosta nella Società della Conoscenza. Prossemica nell'Era digitale. Regole relazionali e convenzioni culturali nella società liquida globale. In quest’ultimo lavoro si occupa dell’Uomo e dei suoi comportamenti culturali e sociali, a cavallo del cambiamento epocale che la Società della Conoscenza digitale ha generato. L'intento è quello di esplorare la possibilità di definire una nuova “struttura” di regole prossemiche contestuali al modello sociale liquido-digitale che oggi viviamo. Con l’obiettivo di renderle tangibilmente utilizzabili quale additiva dotazione culturale nelle relazioni sociali allargate: dalla sfera privata a quella lavorativa, così come lo furono, negli anni ’60, quelle contenute nel celebre saggio di Hall; al cui titolo e pensiero, questo lavoro si ispira.

Homepage: http://www.leanworkspace.com

AFFONDARE LA GRECIA PER SALVARE I CREDITORI: NESSUNO TOCCHI “WALL STREET”…


DI GIULIETTO CHIESA Il debito greco risale al 2010. Già allora la Grecia non poteva pagarlo. Perché? Quando entrò nella zona euro le cifre del suo debito furono falsificate. Da chi? Da Lucas Papademos, allora capo della Banca Centrale Greca, che lavorò con la consulenza, anzi agli ordini, di Goldman Sachs. Come? Con trucchi contabili…

Lascia un commento

Le colpe dei padri


Originally posted on centocaratteri:
Scrivo una lettera ai miei compagni, ai figli di una generazione dimenticata: ventenni, venticinquenni, trentenni. Non eravamo ancora nati quando la politica comprò il voto dei nostri padri e dei nostri nonni, promettendogli pensioni che non si potevano permettere. Non eravamo ancora nati quando la politica utilizzò le assunzioni pubbliche per…

Lascia un commento

Tutto deve accadere a Luglio


Originally posted on Tra Accademia e Realtà:
Come il 4 luglio 1776 è ricordato come il giorno dell’Indipendenza americana, il 6 luglio 2015 passerà alla Storia sia come il giorno nel quale nonostante la pressione più o meno velata esercitata dai mass media e dalle istituzioni internazionali il popolo greco ha votato OXI contro l’ultima…

Lascia un commento

L’Italia non è come la Grecia?


Originally posted on Appunti Scomodi:
Luca Aterini per Greenreport Nella trattativa europea sul futuro della Grecia, il ruolo dell’Italia è abbastanza definito: affannarsi nel dichiarare la distanza del Paese dai cugini ellenici. Prima il ministro dell’Economia, poi in prima linea il premier Renzi, si susseguono nel sottolineare come i nostri conti pubblici siano solidi e…

Lascia un commento

Le condizioni greche, opportunità di riflessione?


Originally posted on I giardini pensili hanno fatto il loro tempo..:
Certamente le scelte dei governi greci dei decenni scorsi hanno dato vita a un modello politico economico insostenibile; in questi giorni c’è un gran lavoro di molti – chi in buona fede e chi no – per sottolineare le ragioni delle istituzioni finanziarie e…

Lascia un commento

La Grecia e la salvezza del sogno europeo. Pensieri distratti e noiosi alla vigilia di un viaggio senza ritorno.


Originally posted on …fricandò…:
Una giovane donna con una bandiera di Syriza per le strade di Atene. Immagine di speranza e dignità. Ecco, narrare il contenzioso che vede contrapporsi il governo ellenico e la Troika è, in primis, riflettere su un fatto di coscienza. Si, mi assumo la responsabilità nell’affermare che bandirò diavolerie e tecnicismi economici…

Lascia un commento

La meritocrazia? Il nemico della democrazia


Originally posted on Charly's blog:
Che cos’è la meritocrazia? Facile a dirsi [1]: Meritocrazia è un sistema di valori che valorizza l’eccellenza indipendentemente dalla provenienza, dove “provenienza” indica un’etnia, un partito politico, l’essere uomo o donna. E visto che viviamo in una società dove si scimmiottano le formule matematiche adottate dalle scienze naturali per…

Lascia un commento

Baby boomer non troppo in forma


Originally posted on Caffe America:
Nonostante gli enormi passi avanti fatti dall’industria medica e farmaceutica negli ultimi decenni e le infinite campagne di sensibilizzazione sull’importanza dell’esercizio fisico e di una dieta equilibrata cui siamo sottoposti ormai quotidianamente, i cosiddetti baby boomer, quella generazione nata subito dopo la conclusione della Seconda Guerra Mondiale, vivono sì più…

Lascia un commento

La comunicazione dei curdi tra la lotta all’ISIS e il desiderio di uno Stato


Originally posted on nutsfree:
La regione del Kurdistan è politicamente divisa fra Iraq, Iran, Siria e Turchia. I curdi, all’incirca 35- 40 milioni di persone, costituiscono uno dei gruppi etnici più vasti privo di unità nazionale. Per oltre un secolo la popolazione ha chiesto la creazione di uno Stato indipendente o perlomeno autonomo, con mezzi…

Lascia un commento

La scuola è finita, viva la scuola!


Originally posted on Punto G:
L’ultima campanella arriva e come pugili suonati ci si avvia alla porta. Guardi quelli dei primi anni mentre escono belli contenti e ti accorgi che, esame di maturità a parte, per te la vacanza – quella vera – invece di cominciare sta finendo. A settembre si comincia a studiare all’università!…

Lascia un commento

La Casa alle Cinque Terre (ovvero la piramide di Lucifero)


Originally posted on L'Effetto Lucifero:
Caro amico, mi dici, con amicizia, di partecipare al corso di preparazione per questo lavoro che non costa né tempo né fatica, ma che offre un prodotto che può beneficiare il prossimo. Mi mandi la email di partecipazione (cliccare sul link annesso). Leggo la email. Il nome dell’azienda é…

Lascia un commento

PER IL NEOLIBERISMO L’UNICO SCOPO È IL SUCCESSO A TUTTI I COSTI


DI FRANCESCO ERSPAMER La fondamentale strategia del liberismo consumista è la sacralizzazione della vita: benché tutti si muoia, si deve far finta che la morte non ci riguardi, protraendo nell’età adulta l’illusione di eternità dell’infanzia e adolescenza. L’enorme vantaggio per il potere è che se la vita diventa l’unico scopo della vita, non c’è alcun…

Lascia un commento

La Buona scuola: perché Renzi ha sbagliato a usare la lavagna


Originally posted on D I S . A M B . I G U A N D O:
Ho già detto cosa penso dell’arroganza con cui negli ultimi dieci giorni i vari rappresentanti del governo Renzi hanno trattato gli insegnanti – e in generale il mondo della scuola – che contestano la “Buona scuola”. Poi è arrivato…

Lascia un commento

L’uscita dall’euro e l’Italia che non c’è più


Originally posted on Keynes blog:
Prosegue in dibattito aperto dall’articolo di Riccardo Realfonzo e Angelantonio Viscione sull’uscita dall’euro. Dopo la risposta di Biasco e la nostra, seguite dalla replica di Gennaro Zezza, è la volta del prof. Mauro Gallegati. “È interessante analizzare i costi di un’uscita dall’euro, ma una moneta nazionale opererebbe in un contesto…

Lascia un commento

A. A. A. Rivoluzionario cercasi


Originally posted on LogicaMente:
? Le rivoluzioni, quasi sempre, sono peggiori dei mali che vogliono curare Gli scandali in questo mio martoriato Paese sono all’ordine del giorno, purtroppo. Nulla funziona e/o nel caso di ponti e scuole, per essere attuali, nulla resta in piedi. Eppure c’è chi lo dice, chi lo urla, ma niente, sono…

Lascia un commento

babilonia

appunti disordinati

Luce fu

Scrivo quello che mi va

Psico Pensiero - Il mio laboratorio personale

Psicologia, Ragionamento e Modernismo

OggiScienza

La ricerca e i suoi protagonisti

Pulgarías

Le opinioni separate dalle altre opinioni

Sul Filo di un Rasoio

Scherzando si può dire di tutto... anche la verità!

Il Cammino del Guerriero

Crescita personale seguendo la Via del monaco-guerriero, combattente e saggio. Spunti, riflessioni, preparazione.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 115 follower