Roberto Fiorini

Roberto Fiorini nasce a Bologna e vive a Ravenna. Matura la sua esperienza nel settore dello studio e della pianificazione ergonomica degli spazi di lavoro in ufficio, attraverso una trentennale collaborazione con le più importanti multinazionali del settore. Dove sviluppa e coordina a livello dirigenziale, diversi uffici e dipartimenti, startup aziendali,  divisionali e  numerosi  progetti  innovativi in Italia e all’estero. Studi di Architettura, Laurea in Scienze Aziendali, Master in Business Administration, Accademico Tiberino,  appassionato di storia,  archeologia,  antropologia, ergonomia ed ambiente, nel 2003 pubblica il  saggio  L’Orizzonte dei Re,  Spazio, Tempo e Rito nella Grande Piramide, in cui affronta il tema dello spazio rituale-esistenziale nelle architetture templari delle prime dinastie egiziane. Nel suo primo saggio di Business,  pubblicato nel 2011 dal titolo: ‘Esistenza, Spazio e Ufficio, Guida alla progettazione esistenziale degli spazi di lavoro. Ovvero: come, generando benessere, si possa recuperare efficienza', tratta dell’ambiente di lavoro d'ufficio, analizzando le molteplici perturbative che ne affliggono il compito lavorativo, attraverso un percorso di rilettura del suo spazio esistenziale.  Il fine era la definizione  di regole e concetti  per acquisire e diffondere, nell'era della Knowledge Society,  una coscienza di “efficienza sostenibile"  legata a principi etici,  spaziali e di benessere ambientale. Nel suo secondo saggio, dal titolo: ‘Kaizen Office, Sistemi per l'autodifesa dagli sprechi nella produzione del valore. Ovvero:  Attualizzazione dei principi del Gemba Kaizen nel lavoro d'ufficio della post modernità’  pubblicato nel 2012,  entra direttamente  nella  produzione del valore attraverso l’applicazione di metodologie derivate dal Gemba Kaizen. Dove presenta un modello tattico immediatamente applicabile, con regole quasi filosofiche,  di basso costo ma di alto valore etico e applicativo,  costruite sul rispetto umano e sulla sostenibilità dell'impresa. L'intento era  quello di guidare la trasformazione di ogni postazione di lavoro, in un vero e proprio laboratorio Kaizen,  costruito per combattere gli sprechi, migliorare l'ergonomia e ottimizzare il proprio tempo lavorativo e personale.  Nel 2014 pubblica: La dimensione nascosta nella Società della Conoscenza. Prossemica nell'Era digitale. Regole relazionali e convenzioni culturali nella società liquida globale. In quest’ultimo lavoro si occupa dell’Uomo e dei suoi comportamenti culturali e sociali, a cavallo del cambiamento epocale che la Società della Conoscenza digitale ha generato. L'intento è quello di esplorare la possibilità di definire una nuova “struttura” di regole prossemiche contestuali al modello sociale liquido-digitale che oggi viviamo. Con l’obiettivo di renderle tangibilmente utilizzabili quale additiva dotazione culturale nelle relazioni sociali allargate: dalla sfera privata a quella lavorativa, così come lo furono, negli anni ’60, quelle contenute nel celebre saggio di Hall; al cui titolo e pensiero, questo lavoro si ispira.

Homepage: http://www.leanworkspace.com

La democrazia del ‘900 alla prova del terzo millennio


Democracy is the worst form of government, except for all the others (Winston Churchill, House of Commons, 11 Novembre 1947). Una benemerita nota di Paolo Mieli ci consente di fare una riflessione … Sorgente: La democrazia del ‘900 alla prova del terzo millennio

Lascia un commento

La morte, la storia e i borghesi piccoli piccoli


Come dopo ogni attentato, dopo i morti, le urla, i discorsi, riemerge dal fondo della società la densa fanghiglia degli emotivi anonimi che strillano contro l’Islam che vaneggiano sulla crudeltà di quella religione che conoscono ancor meno di quella che fanno finta di seguire, che s’improvvisano sociologi, storici e politici su brandelli di libri mediocri, […] […]

Lascia un commento

I nove peggiori rischi globali (asteroide a parte)


Se alziamo lo sguardo dalle miserie nostrane, dal referendum confermativo del prossimo autunno, dalla crisi delle banche e dalla colpevole miseria del binario unico, se smettiamo di interrogarci un… Sorgente: I nove peggiori rischi globali (asteroide a parte)

Lascia un commento

Sharing della precarietà


Tutti i regimi e i sistemi hanno bisogno di una loro mitopietica, speranze, idee e utopie a volte esaltanti, altre volte terribili che impastano il presente con le prospettive lunghe, con l’essenza stessa del progettare. Ma il neoliberismo non può permettersele, intanto perché ha dichiarato la fine della storia e dunque tutte le promesse sono […]

Lascia un commento

Ambienti di lavoro a Flusso. Spazi fisici e digitali in un’unica visione d’impresa


di Roberto Fiorini tratto da Officelayout n.165 aprile-giugno 2016. Soiel International Copyright 2016 Ogni nuova teorizzazione legata all’efficientamento della produzione di valore intellettuale, come le più recenti applicazioni Kaizen – strategia di management giapponese che significa “cambiare in meglio” o “miglioramento lento e continuo” si basa sull’economia del tempo. Una delle cose che certamente possono contribuire maggiormente a esercitare un maggiore controllo […]

, , , , ,

Lascia un commento

E’ tempo che le elites si ribellino alle masse ignoranti


 Cronache marziane del dopo Brexit. C’è un antica scenetta di Totò riproposta in più di un film in cui il protagonista chiede all’avversario di dargli uno schiaffo se ne è capace e quello invece di esitare gli assesta uno smataflone tremendo, allora Totò incredulo per tanta arroganza, gli dice di dargliene un altro se […]

Lascia un commento

Amare il popolo, purché stia zitto


Anna Lombroso per il Semplicissimus Quante volte mi è sembrata quanto mai attuale la considerazione di Brecht: c’è un momento nel quale bisognerebbe sciogliere il popolo. Ma per adattarla alla nostra contemporaneità, dovrebbe evaporare nei fumi dei gas anestetici e allucinogeni che a un tempo produce e consuma, l’élite che il popolo l’ha già sciolto […] […]

Lascia un commento

Trafitti dal Brexit


Manifesto pre elettorale creato dopo le dichiarazioni contro la Brexit del Ceo di JP Morgan il quale ricordava che il 36% delle vendite in Europa delle compagnie americane si svolge tramite la Gran Bretagna, naturalmente a spese dell’erario di altri Paesi.  Continua su: https://ilsimplicissimus2.wordpress.com/2016/06/24/trafitti-dal-brexit/

Lascia un commento

L’EUROPA SI SVEGLIA CON L’INCUBO BREXIT. L’UNIONE TRAVOLTA DAL REFERENDUM ORA DEVE REAGIRE


È davvero “un brutto incubo”, come ha twittato Alexander Stubb, da pochi giorni ex primo ministro finlandese. Per tutti: Regno Unito e intera Europa. Il primo test sara’ quello dei mercati e ci sono tutte le avvisaglie di una giornata campale per stendere le reti di sicurezza sui mercati. Il secondo test sara’ politico, con… via […]

Lascia un commento

Facebabilonia, o la nuova Torre di Babele — OggiScienza


TECNOLOGIA – Perchè gli esseri umani non parlano tutti la stessa lingua? In effetti, secondo la cosiddetta teoria dell’origine monogenetica, sarebbe esistita agli albori della storia (o meglio, della preistoria umana) una singola protolingua, detta lingua primigenia, dalla quale si sarebbero originate in seguito tutte le altre. Alcuni sostenitori di tale controversa ipotesi, come il […] […]

Lascia un commento

Evoluzione del colore negli uffici. Parte 1: anni Cinquanta — OFFICE OBSERVER | Danilo Premoli


[Guest Blogger: Francesca Valan] Questa serie di articoli, proposti a scadenza mensile, si propone di indagare l’evoluzione cromatica degli ultimi sessant’anni negli uffici e di valutare sequenze e cicli. La ricerca è firmata da Francesca Valan, color designer, in esclusiva per Office Observer | Danilo Premoli, e si delinea come prima stesura di una più […] […]

Lascia un commento

Le eccellenze della ricerca europea — OggiScienza


APPROFONDIMENTO – Dopo aver esaminato come funziona il sistema della ricerca in Germania e Gran Bretagna, spostiamo ora la nostra attenzione su Danimarca, Svezia e Finlandia. I dati Eurostat parlano chiaro: se si guarda alla spesa in ricerca e sviluppo (R&D) in relazione al prodotto interno lordo, questi tre paesi conquistano il podio europeo, seguiti […] […]

Lascia un commento

Istruzione, i divari di un paese disuguale


Di Vittorio Daniele – 16 giugno 2016   1. divari nelle competenze C’è un aspetto trascurato del divario tra Nord e Sud, ma assai importante per le sue conseguenze economiche e sociali[1]. Riguarda l’istruzione e le competenze. Quanto sia ampio questo divario lo dimostrano i test scolastici in matematica e in lettura. Nell’ultima rilevazione disponibile (Ocse-Pisa, […]

Lascia un commento

BILDERBERG 2016: DALLE GRANDI AZIENDE ASPETTIAMOCI UNA DISPERATA LOBBY CONTRO IL BREXIT


DI CHARLIE SKELTONibtimes.co.uk Postato il Mercoledì, 08 giugno @ 14:17:07 BST di davide Mentre all’orizzonte si profila il referendum europeo, ecco che sta per riunirsi un vero e proprio “consiglio di guerra”. Henri de Castries, presidente dell’influente Gruppo Bilderberg, sale sulla collina più alta che domina Dresda, porta alle sue aristocratiche labbra francesi il corno […]

Lascia un commento

La Dichiarazione Universale dei Diritti dei Robot


TECNOLOGIA – Roboetica: una parola sempre più in voga negli ultimi anni. Si tratta, in estrema sintesi, dell’applicazione dell’etica alla robotica, e risponde fondamentalmente al seguente quesito: quali sono i giusti criteri da considerare nella costruzione, nella progettazione e nell’utilizzo dei robot? Questi criteri dovrebbero, in effetti, essere tali da garantire che in nessun caso, […]

Lascia un commento

Il simplicissimus

Chi ha un perché per vivere, può sopportare tutti i come.

Hic Rhodus

Hic Salta!

Il Resto del Caffè

Antiquotidiano di informazione e cultura

Hebertismo.it

Il portale italiano sul Metodo Naturale di educazione fisica, virile e morale di Georges Hébert

News-Info. Alternativa

Un'informazione alternativa alla "propaganda" mainstream.

Barbara Olivieri

Non solo un architetto

diario di Peppe Carpentieri

Sostenibilità Decrescita e Democrazia

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Segui assieme ad altri 169 follower