Roberto Fiorini

Roberto Fiorini nasce a Bologna e vive a Ravenna. Matura la sua esperienza nel settore dello studio e della pianificazione ergonomica degli spazi di lavoro in ufficio, attraverso una trentennale collaborazione con le più importanti multinazionali del settore. Dove sviluppa e coordina a livello dirigenziale, diversi uffici e dipartimenti, startup aziendali,  divisionali e  numerosi  progetti  innovativi in Italia e all’estero. Studi di Architettura, Laurea in Scienze Aziendali, Master in Business Administration, Accademico Tiberino,  appassionato di storia,  archeologia,  antropologia, ergonomia ed ambiente, nel 2003 pubblica il  saggio  L’Orizzonte dei Re,  Spazio, Tempo e Rito nella Grande Piramide, in cui affronta il tema dello spazio rituale-esistenziale nelle architetture templari delle prime dinastie egiziane. Nel suo primo saggio di Business,  pubblicato nel 2011 dal titolo: ‘Esistenza, Spazio e Ufficio, Guida alla progettazione esistenziale degli spazi di lavoro. Ovvero: come, generando benessere, si possa recuperare efficienza', tratta dell’ambiente di lavoro d'ufficio, analizzando le molteplici perturbative che ne affliggono il compito lavorativo, attraverso un percorso di rilettura del suo spazio esistenziale.  Il fine era la definizione  di regole e concetti  per acquisire e diffondere, nell'era della Knowledge Society,  una coscienza di “efficienza sostenibile"  legata a principi etici,  spaziali e di benessere ambientale. Nel suo secondo saggio, dal titolo: ‘Kaizen Office, Sistemi per l'autodifesa dagli sprechi nella produzione del valore. Ovvero:  Attualizzazione dei principi del Gemba Kaizen nel lavoro d'ufficio della post modernità’  pubblicato nel 2012,  entra direttamente  nella  produzione del valore attraverso l’applicazione di metodologie derivate dal Gemba Kaizen. Dove presenta un modello tattico immediatamente applicabile, con regole quasi filosofiche,  di basso costo ma di alto valore etico e applicativo,  costruite sul rispetto umano e sulla sostenibilità dell'impresa. L'intento era  quello di guidare la trasformazione di ogni postazione di lavoro, in un vero e proprio laboratorio Kaizen,  costruito per combattere gli sprechi, migliorare l'ergonomia e ottimizzare il proprio tempo lavorativo e personale.  Nel 2014 pubblica: La dimensione nascosta nella Società della Conoscenza. Prossemica nell'Era digitale. Regole relazionali e convenzioni culturali nella società liquida globale. In quest’ultimo lavoro si occupa dell’Uomo e dei suoi comportamenti culturali e sociali, a cavallo del cambiamento epocale che la Società della Conoscenza digitale ha generato. L'intento è quello di esplorare la possibilità di definire una nuova “struttura” di regole prossemiche contestuali al modello sociale liquido-digitale che oggi viviamo. Con l’obiettivo di renderle tangibilmente utilizzabili quale additiva dotazione culturale nelle relazioni sociali allargate: dalla sfera privata a quella lavorativa, così come lo furono, negli anni ’60, quelle contenute nel celebre saggio di Hall; al cui titolo e pensiero, questo lavoro si ispira.

Homepage: http://www.leanworkspace.com

Disponibilità ed effetti collaterali


Originally posted on Sul Filo di un Rasoio:
Hai bisogno d’aiuto? Ti trovi in punto di morte? Ti è successa una catastrofe paranormale e non sai come uscirne? È morto il pesce rosso e la depressione si è impossessata di te? Non riesci a spaccare un uovo per farci una frittata? Niente paura. Il rimedio…

Lascia un commento

L’universo non è uguale a te (ovvero la normalità delle popolazioni)


Originally posted on ¬ (A ^ ¬A):
“Gli antibiotici non servono a niente. Non ne ho mai presi in vita mia e sono sempre guarito perfettamente” “mah, veramente, conosco persone che se non ne avessero presi, sarebbero morti.” “non è vero #kitipaka”. A parte il fatto che quando in una discussione viene introdotto il kitipaka e non…

Lascia un commento

Il ruolo dell’intellettuale (secondo Tomás Maldonado)


Originally posted on cosa ho imparato oggi?:
Nel saggio del 1995 Che cos’è un intellettuale?, Tomás Maldonado si cimenta con l’analisi critica di una delle categorie più problematiche – e nonostante tutto cruciali – dell’epoca moderna e contemporanea. Dopo aver individuato l’origine del concetto di intellettuale (e soprattutto del discorso a suo riguardo) nella Francia…

Lascia un commento

Dieci bufale della storia da sfatare.


Originally posted on Pianetablunews:
Di  Stefano Borroni, Giulio Garlaschi, Giulia Battistotti e Nicole Manfredda Il mondo, come sappiamo, è pieno di luoghi comuni ed anche la storia presenta credenze errate frutto spesso di messaggi veicolati dagli stessi organi d’informazione e dalle scuole. Scopriamo insieme le principali bufale. 1- Nel Medioevo si credeva che la terra fosse piatta. FALSO…

Lascia un commento

La manhattanizzazione di Londra


Originally posted on cosa ho imparato oggi?:
Un articolo del New York Times descrive un fenomeno preoccupante: la fuga dalla città di Londra. Si tratta di un esodo paradossale, soprattutto se letto alla luce di un dato tangibile: nel corso del 2012, ben 133 miliardi di sterline sono stati investiti in proprietà immobiliari cittadine. La maggior parte…

Lascia un commento

Il Conformismo è dei deboli


Originally posted on Il Blog di Giovanni Pastore:
Era il 1977 quando Edoardo Bennato cantava Mangiafuoco, le canzonette del cantautore partenopeo sono celebri per la sadica ironia controcorrente. La canzonetta (come le chiama lo stesso Bennato) Mangiafuoco si concentra su una questione mondiale che ha sempre dato vita ad una sorta di conformismo, attraverso strumenti…

Lascia un commento

DIVISA O UNIFORME? un caso particolare di “canone cancrizzante”


Originally posted on Il Paradosso del Mentitore:
Stamattina mi sono svegliato con questo pensiero: Avete mai fatto caso che due parole apparentemente opposte come divisa e uniforme, siano in realtà dei sinonimi? Come se uniformarsi e “dividersi” siano la stessa cosa… Un attimo, e se fosse così? In una “società della massa”, liquida, iperconsumista e…

1 commento

“Difesa della famiglia nell’era ipertecnica”


Originally posted on Genitori Fopponino:
Per districarsi nella giungla di opinioni che riguardano tematiche attualissime circa i nuovi “diritti” e i nuovi “modelli” di famiglia, occorre essere aiutati a pensare e ad approfondire. Questo contributo del prof. Mauro Magatti, docente di Sociologia all’Università Cattolica di Milano (ospitato sul blog “La 27esima Ora” del sito http://www.corriere.it)…

Lascia un commento

La scuola del merito? Quid est merito?


Originally posted on Charly's blog:
Dopo l’aborto del TFR in busta paga e la scomparsa del taglio dell’IRAP Renzi torna alla carica puntando sulla scuola. A dire del Rottamatore «Questa è la riforma principale per il nostro Paese ne siamo sempre più convinti ed orgogliosi». Nel dettaglio quel che interressa di più è il…

Lascia un commento

Sul lavoro hai preso una brutta piega? Ecco un corso che fa per te.


Originally posted on Formetica Blog:
La nostra intervista con Fernanda Grossi, medico posturologo specialista in educazione somatica, comincia ironicamente con un esperimento. La dottoressa prima di parlarmi del corso che terrà il 29 settembre presso di noi, mi dice di allungare le mie braccia dietro alla schiena e mi chiede se qualcosa mi impedisce di…

Lascia un commento

Di Guerrieri e Dèi


Originally posted on Il Cammino del Guerriero:
Spesso le persone confondono il termine ‘guerriero’ con ‘soldato’. Anzi potremmo dire che nel vocabolario attuale le due parole sono diventate sinonimi. Facciamo chiarezza: soldato è colui che viene assoldato (da qui la parola) in un esercito. Chi combatte a libro paga (al soldo) di qualcuno. Guerriero è…

Lascia un commento

HCD – High Care Daddies: le nuove frontiere della genitorialità


Originally posted on Un passo dopo l'altro:
È di qualche giorno fa la notizia su La Repubblica che il nostro tempo, oltre a essere quello della precarietà, della liquidità, della generale assenza di una monoliticità, è caratterizzato anche dal definitivo sdoganamento di un nuovo modo di vivere la genitorialità. E questo non vale solo…

Lascia un commento

Guerra dell’OMS allo zucchero. Per il bene di adulti e bambini, limitarne il consumo giornaliero


Originally posted on Pianetablunews:
L’Organizzazione mondiale della sanità raccomanda di dimezzare la dose giornaliera attualmente raccomandata di zucchero, portandola a meno del 10% del consumo energetico totale, e afferma che un’ulteriore riduzione al di sotto del 5% (pari a circa 25 grammi o 6 cucchiaini al giorno) potrebbe fornire benefici per la salute di adulti…

Lascia un commento

Apparire per esistere. La religione della forma e la morte dei contenuti


Originally posted on Il Resto del Caffè:
Nell’ultimo decennio è esplosa con forza una tendenza che già da anni si preparava a dominare molte società del futuro: il culto della forma. Una vera e propria adulazione per l’estetica e l’apparenza, per le espressioni esteriori e per lo sguardo, sembra controllare ormai grossa parte della produzione…

Lascia un commento

Si può stare bene al lavoro?


Originally posted on PARESBLOG:
Il primo incontro del corso “Stare bene al lavoro, ascoltando il punto di vista di chi vive nelle organizzazioni” (Provincia di Milano), si è aperto con un momento di confronto tra i partecipanti, per individuare quali dimensioni di benessere siano importanti e auspicabili nei complessi contesti organizzativi e lavorativi in cui ci…

Lascia un commento

Il Cammino del Guerriero

Crescita personale seguendo la Via del monaco-guerriero, combattente e saggio. Spunti, riflessioni, preparazione.

Storia di Internet e del Web

"La Rete delle reti", un'immensa ragnatela che avvolge la Terra! Dopo l'orologio, la bicicletta, l'automobile e tante altre, è una delle più grandi innovazioni dell'uomo nell'epoca moderna! Con il Web ognuno può coltivare i propri interessi e mettere a disposizione degli altri la propria esperienza, in qualsiasi ambito e in qualsiasi momento. Questo blog è un omaggio agli inventori di uno dei più moderni sistemi di comunicazione oggi esistente.

DIGITALDROME

di Nicola Napoletano: #sociologist #digitalculture #communication #marketing. Non so niente di tutto ciò.

Hic Rhodus

Hic Salta!

Extra! Extra! News

Innovazione, app, social media, Internet, interviste, guide, recensioni

OFFICE OBSERVER | Danilo Premoli

Office + Social | Anno V

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 112 follower